Il mondo delle mappe: un viaggio nella storia

The World of Maps: A Journey throughout History

 

Quando si tratta di mappe, ci sono molte cose diverse che possiamo dire su di esse. Possiamo parlare di come creiamo le mappe e di cosa rappresentano. Naturalmente, dobbiamo sempre considerare chi li ha realizzati, il contesto, in quale anno siamo stati, tra gli altri.

 

Considerando che tutti abbiamo visto le mappe come mappe di navigazione; altri rappresentano il modo in cui le persone percepivano la Terra in quel momento, e altri, come la dimensione reale di ogni paese e la loro densità in termini di metri quadrati. Le variabili delle mappe sono talmente tante e qual è l'intenzione che il cartografo vuole esporre in esse che ci troviamo a dover classificare per tipologia. Perché? Perché anche con tutta la tecnologia che abbiamo oggi, è stato impossibile ricreare una mappa che includesse tutti i diversi aspetti della navigazione, delle dimensioni e della distanza come li conosciamo oggi.

 

Questo ci ha portato ad avere una vasta gamma di mappe, e una delle prime, fu realizzata da Claudio Tolomeo nel 150 d.C. ed era la mappa ufficiale prima del XVI secolo. Fu uno dei cartografi più significativi fino all'anno 1569, quando il cartografo tedesco-fiammingo Gerardus Mercator, creò la mappa più influente della storia e una delle carte più utilizzate nella storia fino a questi tempi: la mappa di Mercatore.

 

 

Era considerata una delle migliori mappe di navigazione e ancora utilizzata fino ad oggi. È la mappa che probabilmente tutti noi abbiamo visto a scuola o durante la lezione di geografia in fondo all'aula o quando l'insegnante ha abbassato il sipario per segnalare i conflitti politici sulla mappa. In sostanza, tutti gli scontri che si sono visti in quei giorni. 

 

La mappa di Mercatore, come detto prima, è stata creata per scopi di navigazione ma è anche fino ad oggi una delle mappe più controverse che abbiamo mai visto.

 

Al giorno d'oggi possiamo misurare le dimensioni di paesi e continenti, nonché le differenze di portata intorno all'Equatore. Sfortunatamente per Mercatore, ciò ha portato ad alcune discrepanze tra scienziati e cartografi su come immaginava la Terra 500 anni fa. Tuttavia, dobbiamo ancora ricordare che era il 1536, pochi anni dopo che l'Europa e il resto del mondo conoscevano un continente chiamato America.

 

Quindi, possiamo dirlo ancora a questa data; è stato impossibile avere una mappa 2-D che includesse tutti gli elementi di navigazione, distanze, forme fisiche e dimensioni. Pertanto, esistono diversi tipi di grafici per ogni scopo.

 

La mappa di Mercatore è fino ad oggi, se no, la mappa più influente della storia. Tuttavia, ci sono così tante diverse eccitanti mappe che rappresentano altre idee e concetti al momento che vorremmo mostrarti in questo post sui design più stimolanti della nostra collezione.

 

Nel 1630 Henrick Hondius pubblicò una versione propria e originale della mappa di Mercatore, la mappa di Mercatore-Hondius, la Nova Totius Terrarum. Un grafico che rappresentava i due emisferi della Terra e una mappa che includeva i quattro elementi: aria, acqua, fuoco e aria. Ma ha anche incluso rappresentazioni delle persone che lo hanno ispirato per tutta la vita, incluso Mercatore.

 

Oltre a mostrare tutte queste informazioni e la rappresentazione di due emisferi in una mappa 2-D, la mappa di Mercator-Houndius è stata la prima a includere l'Australia. O forse non l'intero paese, ma almeno una parte di esso. 

 

 

Le mappe hanno anche contribuito a controversie tra le persone fino ad oggi su argomenti come la forma della Terra. C'è un gruppo di persone che pensa che la Terra sia piatta. Credono che viviamo in un disco, dove il Polo Nord è nel mezzo e il Polo Sud nella parte esterna di questo disco. C'è l'acqua nel mezzo e il sole e la luna stanno girando intorno a questo gigantesco disco per creare giorno e notte.

 

Nel 1892, Alexander Gibson creò questa versione della mappa. Sfortunatamente, secondo quello che possiamo dire, non era un "Flat Earther", ma all'epoca progettò solo un altro modello di JS Christopher, che avrebbe potuto essere un globo. Al giorno d'oggi, i terrestri piatti prendono questa mappa come un modo per mostrare al resto come è modellata la Terra -secondo loro- e vedono in questa mappa una rappresentazione e una conferma di ciò in cui credono.

 

 

Anche se abbiamo visto modi per proiettare il mondo attraverso mappe politiche, fisiche e topografiche, ce ne sono anche altri tipi. Queste mappe ci hanno aiutato a comprendere i dati demografici e il modo in cui si comportano le persone e il tempo.

 

Levy Walter Yaggy è di gran lunga uno degli artisti più influenti in questo aspetto. Ha creato questo bellissimo poster in cui ha associato colori diversi a diverse zone del mondo e persone di altri luoghi della Terra. Questa mappa aiuta le persone a capire il modo in cui la distribuzione delle persone in base alle razze è presente sul nostro pianeta ed è stata un enorme contributo allo studio delle culture nei tempi di oggi.

 

 

Inoltre, siamo sicuri che quando leggi il suo nome o quando vedi questa mappa, c'è la possibilità che pensi a un altro grafico che hai visto prima. Potresti pensare a chi è, dove hai visto questi colori e queste linee. Bene, qui a Kuriosis abbiamo una raccolta di file Poster geologici che sono stati realizzati da Yaggy, che ti consigliamo di visitare senza esitazione al seguente link.

 

Col passare del tempo, possiamo vedere come le mappe hanno contribuito nella storia a organizzare meglio ciò che intendiamo rappresentare per renderlo più globale e completo. C'è un'altra ultima mappa che vorremmo consigliarti. Questa mappa è un altro esempio di come hanno contribuito in questo aspetto è questo poster unico Yelding Food Map. 

 

Intorno al 1856 Aleksander Keith Johnson, famoso cartografo scozzese, creò questa mappa che mostra la distribuzione delle più importanti piante alimentari, frutti e alberi caratteristici dell'Europa occidentale e centrale. Questa mappa non include solo ciò che abbiamo menzionato prima, ma anche i luoghi più tipici dove puoi trovare alcune spezie, coloranti e persino materiali per bevande come il tè.

 

È una delle nostre mappe più educative e contiene informazioni importanti per te e per le persone a cui vorresti tenere una conferenza su questo argomento. Oltre ad essere un complemento perfetto per l'arredamento della tua casa, questa mappa è perfetta anche nella tua cucina. 

 

 

Quindi, come abbiamo visto in tutto il post, le mappe hanno svolto un ruolo essenziale nella nostra storia. Probabilmente senza di loro non avremmo ottenuto molte cose in termini di cartografia, navigazione, distribuzione di persone, cultura e altro. 

 

C'è una delle mappe sopra la tua preferita? Sei un amante delle mappe 2D classiche e tradizionali o sei più interessato al design 3-D come lo vediamo nei nostri telefoni? C'è qualche altra mappa che conosci e che vorresti vedere nella nostra collezione? Se non sei sicuro che ce l'abbiamo, ti invitiamo a vedere tutto questo mondo raccolta di mappe sul nostro sito.

0 commenti

Lascia un commento

Tutti i commenti del blog vengono controllati prima della pubblicazione