Adolphe Millot, dalle enciclopedie al tuo muro

Adolphe Millot, from the encyclopedias to your wall



Adolphe Millot (1857-1921) è stato un pittore, litografo ed entomologo francese (uno scienziato zoologico specializzato in insetti). Oggi è ricordato soprattutto per le sue illustrazioni per il Muséum national d'histoire naturelle (Museo nazionale francese di natura naturale) e per la sezione di storia naturale del dizionario enciclopedico francese Petit Larousse. 

Sebbene molte delle sue bellissime illustrazioni sopravvivano, inclusa la sua fiorefruttafarfalla grafici, sappiamo molto poco dell'uomo stesso. Sappiamo per certo che era un litografo, un membro del Salon des Artistes Francaise e un membro della Société entomologique de France (Società Entomologica Francese). 


La litografia è un processo di stampa inventato nel XVIII secolo. Fu scoperto da Alois Senefelder di Monaco, il quale, dopo numerose sperimentazioni, si rese conto che incidendo il resto di una superficie piana, dopo aver disegnato con una matita grassa, l'illustrazione sarebbe rimasta. Dopo aver pubblicato il suo processo in Vollständiges Lehrbuch der Steindruckerey (A Complete Course of Lithography) nel 1818, la litografia divenne rapidamente una modalità di stampa popolare. Il processo è stato utilizzato da artisti in Francia, tra cui Honoré Daumier, Francisco de Goya e Édouard Manet. Litografie colorate, note come cromolitografie o oleografie, furono sviluppate durante il XIX secolo. Il lavoro successivo di Millot comprendeva molte litografie colorate. 

Per creare una litografia, inizi con qualcosa di piatto, lucido e trattato con grasso, di solito una piastra di metallo o una lastra di pietra, come base del tuo disegno. Questo è importante perché le superfici non unte respingono l'inchiostro. Disegna la tua illustrazione sulla pietra usando qualcosa a base di olio, preferibilmente un pastello per litografia appositamente progettato. Quindi, rivestire la lastra con uno strato di colofonia e talco e dipingere la superficie con un attacco chimico, una combinazione di gomma arabica e una soluzione acida delicata, che respinge l'inchiostro, fissando il disegno alla superficie e attira l'umidità verso il aree vuote. Una volta che le aree vuote sono asciutte, asciugarle con acqua per evitare sbavature di inchiostro. Quindi, posiziona la pietra, con il disegno rivolto verso l'alto, su una pressa litografica, adagia sopra un pezzo di carta umido con un timpano. Infine, abbassa una barra di pressione sul timpano e sulla pietra e trascinala sulla superficie finché non passa attraverso la barra di pressione. E voilà! 

 

Stampa litografica
"Lithographic Press" (Il libro dell'informazione industriale del ragazzo)

 

Come molti artisti in Francia all'epoca, Millot era un membro del Salon des Artistes Francaise. Le accademie dedicate allo studio e all'apprezzamento dell'arte apparvero per la prima volta in Francia durante il Rinascimento del XVII secolo e rimasero influenti fino all'inizio del XX. Furono fondati per la prima volta da Luigi XIV e durarono dal 17 al 20, diventando di nuovo popolari durante il regno di Luigi XV (1667-1704). Questi saloni erano caratterizzati dal loro approccio neoclassico e accademico all'arte e furono spesso criticati da artisti più sperimentali, come impressionisti e fauvisti. Non è chiaro cosa pensasse Millot dell'approccio all'arte di questi saloni, ma a giudicare dal suo lavoro sopravvissuto e dalla sua lunga appartenenza, è probabile che abbia sostenuto il loro approccio. 

Millot, dopo tutto, era uno scienziato oltre che un artista. 

Prima del Rinascimento, la conoscenza era ampiamente divisa in due tipi: la divinità (con la scienza studiata attraverso testi religiosi piuttosto che l'osservazione) e le discipline umanistiche. La scienza non era considerata importante. Il Rinascimento ha acceso un nuovo fascino per il mondo naturale, e così è stato creato un terzo tipo di conoscenza: storia naturale e filosofia. La crescente popolarità della storia naturale si è riflessa nell'istituzione del Muséum National D'histoire Naturelle (Museo nazionale francese di storia naturale) da parte di Luigi XIII nel 1635. In origine serviva come giardino reale delle piante medicinali prima di diventare parte di un museo dopo il Rivoluzione. 

 Jardin des Plantes
 
Jardin des Plantes al Muséum national d'Histoire naturelle

Il 19 ° secolo è stato un periodo meraviglioso per essere uno scienziato. La cultura dello sforzo scientifico era "in gran parte guidata da scienziati dilettanti", come spiega Trish Rose-Sandler della Biodiversity Heritage Library, "che non erano necessariamente addestrati all'osservazione scientifica ma avevano un profondo entusiasmo per il mondo naturale". Le scoperte venivano fatte ogni giorno e per uno come Millot specializzato in entomologia, la passione e il rispetto crescenti per quella che allora era conosciuta come storia naturale (indagine sugli organismi viventi nel loro ambiente naturale) era un sogno che si avvera. 


Poster di Insetti grafico Larousse

La Société Entomologique de France (Società francese di entomologia) è stata fondata nel 1832 e si è rapidamente affermata come istituzione dedicata a contribuire allo sviluppo dell'entomologia. Erano editori particolarmente attivi, scrivevano regolarmente delle loro scoperte scientifiche e osservazioni in Bulletin de la Société Entomologique de France, Annales de la Société Entomologique de France e L'Entomologiste, Revue d'Amateurs. È ovvio perché Millot sarebbe stato attratto dalla società. 

Il talento di Millot risiede nell'accurata rappresentazione degli organismi viventi e la sua abilità attirò l'attenzione del Muséum National D'histoire Naturelle. Prima dell'invenzione della fotografia, gli scienziati si affidavano agli artisti per realizzare disegni dettagliati che potevano essere inseriti in periodici, libri di testo e diagrammi per scuole e musei. Millot divenne rapidamente l'illustratore senior per il Muséum National D'histoire Naturelle, catturando di tutto: piume, uova, piante medicinali, verdure, insetti, rettili e creature oceaniche. Le sue opere sono impegnate, spesso con numerosi esempi del suo soggetto all'interno della cornice. Erano una grande aggiunta a qualsiasi cucina, bagno o spazio d'inverno. 

 

 

 



Grafico a scatola vintage Larousse

 

 

 

 

Leggi

Cos'è la litografia e come la trasformiamo in arte murale?

La litografia fu inventata nel 1796 dall'autore e attore tedesco Alois Senefelder come metodo economico per pubblicare opere teatrali. Qui puoi leggere di più su questa bellissima tecnica e dare un'occhiata ad alcuni dei nostri motivi preferiti della collezione di illustrazioni antiche.


Le cinque cose principali che devi sapere quando acquisti un poster vintage

Cerchi qualche nuova arte murale? Forse hai persino trovato la stampa artistica dei tuoi sogni per il tuo salotto. Prima di consegnare i tuoi soldi guadagnati duramente, ecco la nostra pratica guida per l'acquisto di un poster vintage.


0 commenti

Lascia un commento

Tutti i commenti del blog vengono controllati prima della pubblicazione